• condividendopoesia

PIACERE DI CONOSCERTI

Aggiornamento: ago 15


di Johanna Finocchiaro





















Ciao Carola Malgioglio e benvenuta alla rubrica “PIACERE DI CONOSCERTI”!


Fa come fossi a casa tua: accomodati e pensa a questo spazio come a qualcosa di familiare. Parla liberamente, esprimi ed espandi i pensieri; hai l’occasione di far ascoltare la tua voce a un bacino di lettori composto sia da poeti sia da estimatori. Spero ti divertirai a rispondere a queste 5 domande, che mirano a scavare in profondità nella tua sensibilità. Ma bando alle ciance, si comincia!


1. IMPOSSIBILE ESIMERSI DALLA PRESENTAZIONE GENERALE. Chi sei, quanti anni hai, cosa ami e perché, quando hai scoperto che la poesia s’intonava alle tue corde? Hai già pubblicato? Raccontaci tutto! Mi chiamo Carola, ho da poco compito 17 anni e sono nata a Taormina. Tra le mie più grandi passioni c’è sicuramente la comunicazione, intesa in tutte le sue forme: Arte, Musica e, ovviamente, Poesia; trovo in loro rifugio, pace. Mi fanno stare bene e le considero indispensabili. Ho da poco pubblicato la mia prima silloge, nata in modo molto spontaneo durante la permanenza natalizia dai nonni, in Sicilia. Un posto speciale per me, quello che chiamo con tutto il cuore “casa”. Poesie e disegni si alternano; il loro insieme racchiude il mio sentire, la mia “FORMA MENTIS”.


2. QUALE CREDI DEBBA ESSERE L’OBIETTIVO DELLA POESIA, OGGI E DOMANI? Lo scopo della Poesia credo sia quello di colmare e soddisfare un’esigenza umana: riempire il vuoto delle nostre anime. Le parole possono farlo e, contemporaneamente, ricomporci.


3. TI SPAVENTA METTERTI A NUDO O HAI FATTO PACE CON LA PARTE PIU’ OSCURA DI TE STESSO? No, assolutamente. La Poesia mi ha aiutata a capire che possiamo ricongiungerci agli altri ma prima di tutto a noi stessi. Ciò avviene sia in fase di scrittura sia in fase di lettura dei versi altrui. Componendo, ho avuto infatti modo d’incontrarmi, rivivere il passato e “passeggiare” nella mia vita.


4. PROGETTI PRESENTI E FUTURI. Al momento frequento il terzo anno di liceo; si potrebbe dire che i miei progetti siano ancora sogni. Nonostante questo, ogni giorno disegno un pezzo del mio futuro. Voglio costruirlo passo dopo passo. A settembre 2021, invece, partirò per l’Inghilterra e frequenterò un college. Vorrei vivere questa esperienza come una possibilità concreta per conoscere il mondo e arricchirmi sempre più, umanamente e culturalmente. Spero di laurearmi in giurisprudenza, diventare prima avvocato poi magistrato e cambiare il mondo, un caso alla volta. Un’altra cosa so per certo: nel mio futuro la Poesia resterà un’esigenza. Non l’abbandonerò.


5. IL VERSO CHE PIU’ TI RAPPRESENTA E PERCHE’ (PREFERIBILMENTE SCRITTO DA TE). Vi sono diversi componimenti che mi rappresentano ma questo, forse, è quello a cui sono più legata:

Luna di mattina Conducimi Luna alba Alle auree stelle Conducimi All’astro mio fulvo


Quella appena riportata è una delle liriche raccolte in “FORMA MENTIS” e rappresenta l’inesorabile scorrere del tempo. Un’anima spenta che ritroviamo in quelle sere brune, silenziose, quando soli con noi stessi volgiamo lo sguardo ai cieli stellati.



Grazie per essere stata nostra ospite, Presentare e svelare nuove voci è sempre emozionante! In bocca al lupo per tutti i tuoi progetti e, infine, la nostra immancabile chiusura:

PIACERE DI AVERTI CONOSCIUTO!


21 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti