top of page
  • condividendopoesia

PIACERE DI CONOSCERTI


di Johanna Finocchiaro









Ciao e benvenuto alla rubrica “PIACERE DI CONOSCERTI”!


Fa come fossi a casa tua: accomodati e pensa a questo spazio come qualcosa di familiare. Parla liberamente, esprimi ed espandi i pensieri; hai l’occasione di far ascoltare la tua voce a un bacino di lettori composto sia da poeti sia da estimatori.

Spero ti divertirai a rispondere a queste 5 domande, che mirano a scavare in profondità nella tua sensibilità.


Ma bando alle ciance, si comincia!


1. IMPOSSIBILE ESIMERSI DALLA PRESENTAZIONE GENERALE.

Chi sei, quanti anni hai, cosa ami e perché, quando hai scoperto che la poesia s’intonava alle tue corde? Hai già pubblicato? Raccontaci tutto!

Sono Thanh Huy, ho 19 anni, sono appassionato di musica, basket e, ovviamente, di poesia. Ho iniziato a comporre in versi in terza superiore, verso la fine del 2019; il motivo scatenante era prevalentemente comunicativo: pur trattando temi generali, desideravo ispirarmi alle mie esperienze personali e "parlare" direttamente con il dedicatario. In effetti, ho sempre ritenuto la poesia una forma alta e nobile di comunicazione.


2. QUALE CREDI DEBBA ESSERE L’OBIETTIVO DELLA POESIA, OGGI E DOMANI?

L'obiettivo della poesia, a mio parere, è la consapevolezza di sé e del messaggio stesso. Per questo ritengo - complice anche la mia condizione di studente - sia molto importante affiancare alla scrittura delle proprie liriche la lettura e lo studio di altri autori e relative correnti artistiche, includendo quelli più lontani nel tempo e nello spazio.


3. TI SPAVENTA METTERTI A NUDO O HAI FATTO PACE CON LA PARTE PIU’ OSCURA DI TE STESSO?

Pur senza una formazione specifica in psicologia, ho un rapporto ambivalente con l'indagine introspettiva: da una parte provo costantemente a razionalizzare e "delimitare" le mie emozioni, dall'altra mi rendo conto che esse sfuggono a una logica strettamente deterministica e a una rigida concatenazione causale. Ad ogni modo, non sento di averne paura.


4. PROGETTI PRESENTI E FUTURI.

Il mio maggiore interesse al momento è la prosecuzione degli studi: non solo quelli strettamente universitari, ma anche i miei personali approfondimenti letterari. Inoltre, in futuro, vorrei mettermi alla prova come prosatore, saggista e critico letterario.


5. IL VERSO CHE PIU’ TI RAPPRESENTA E PERCHE’ (PREFERIBILMENTE SCRITTO DA TE).

“Divino Apollo, sire, miserere”!


Apollo raffigura in questo verso il passato (è un riferimento mitologico classico) alla cui conoscenza si arriva tramite lo studio (un’indagine del preesistente). Il mio intento è di rappresentare la bontà dei modelli del passato (“divino”, “sire”) e di dimostrare che il presente ha l’onere di essere alla loro altezza (“miserere”).


Grazie per essere stato nostro ospite. Presentare e svelare nuove voci è sempre emozionante!

In bocca al lupo per tutti i tuoi progetti e, infine, la nostra immancabile chiusura:

PIACERE DI AVERTI CONOSCIUTO!



61 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
Post: Blog2_Post
bottom of page