• condividendopoesia

LA SILLOGE DEL MESE

Aggiornamento: 26 feb




di Benedetto Ghielmi






"Scintille di versi" di Fabio Gioiosa - Collana "Persone&Parole" - G. C. L. Edizioni.

Cari amici, questo mese vorrei portare alla vostra attenzione la prima silloge della neonata collana poetica di Condividendo poesia chiamata "Persone&Parole". La silloge che ha l'onore di aprire le danze è la raccolta poetica di Fabio Gioiosa: "Scintille di versi".

L'autore è un vero e proprio viaggiatore. Egli conduce per mano il lettore lungo il cammino di uno spicchio di esistenza abbastanza denso e significativo. Il poeta mostra a colui che assapora i suoi componimenti il paradiso e l'inferno ma come Virgilio lo conduce, nonostante peregrinazioni impervie, su una via sostanzialmente sicura, protetta dalla stessa magia che solo la poesia sa creare. Gioiosa racchiude in questa sua prima fatica alcuni componimenti poetici che vanno dall'età adolescenziale alla maturità come autore e come persona. Nelle prime pagine della raccolta il lettore potrà scorgere negli scritti del poeta brianzolo una certa ilarità, quasi fanciullesca che riportano in auge alcuni momenti della sua infanzia. La poesia è semplice, quasi infantile ma, punto fondamentale, MAI banale. È segno questo che la poesia non è materia ad uso esclusivo di accademici ma appartiene a tutte le persone che abbiano il coraggio di tirarla fuori facendola risuonare in questo mondo ferito, annerito dalla violenza, dalle brutture ma anelante costantemente alla Bellezza poiché essa, senza quasi che ci accorgiamo, ci sta salvando.


Nel proseguire nello scorrere le rime e assonanze di Fabio si scorge sempre più chiaramente una maturità che via via viene acquisita, viene fatta sua e, finalmente declamata è celebrata in poesia. Infine in questa silloge viene sottolineata la capacità catartica della poesia: liberante e vivida nella sua stessa essenza. Ecco qui, quindi, il miracolo della poesia: non diviene lirica poetica una rosa e i suoi petali ma anche le sue stesse spine: aguzze, grevi ma vere come la vita, come la stessa poesia.







-BIOGRAFIA:


Fabio Gioiosa nasce a Milano il 3 agosto del 1975.

Primogenito di tre fratelli, vive l'adolescenza con allegria,

buon umore e colpi di testa.

Ragazzo introverso, sfoga le sue emozioni scrivendo racconti

e poesie di esperienze di vita. Predilige studi tecnici e si diploma

in Elettrotecnica. Sposatosi nel 2004, vive felicemente con la moglie e i due figli nella ridente Brianza. Lascia custodita in un cassetto la voglia di scrivere per poi riscoprirla dopo un evento traumatico che gli ha cambiato la vita e che gli ha permesso di riflettere sul valore delle piccole cose e vivere forti sensazioni, trasformandole in costruttiva crescita personale. Vivendo le disposizioni governative per la pandemia dovute al Coronavirus, nel 2020 pubblica il suo primo romanzo L'ignaro prescelto. Con la poesia riesce a esternare emozioni e gli stati d'animo. Partecipa a numerosi concorsi letterari. In continuo fermento prosegue a scrivere poesie e un nuovo romanzo.


-PER L'ACQUISTO della SILLOGE:

https://www.amazon.com.au/gp/product/B09M5KYF4J/ref=dbs_a_def_rwt_bibl_vppi_i1


93 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti