• condividendopoesia

OCCHI


di Francesco Drago - 8a giornata







Ho gettato

I miei occhi dentro un lago,

Per vedere di riflesso ciò che

amo.


Inebriarmi di ogni cosa,

all'infinito, e nutrirmi di colori,

Senza essere ferito.

Da Iride a pupilla un flusso

intenso,

Dall'acqua attutito con amore,

Per rendere passione ogni

dolore.


Ora galleggiano contenti,

Sospesi tra superficie

E cieli tersi.










8 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

IN UNA MORSA

SENZA TITOLO

IO MI VERGOGNO